NUTRIZIONE PEDIATRICA: CONOSCIAMO I VARI GRUPPI ALIMENTARI – Prima parte

FRUTTA E VERDURA

Iniziamo ad analizzare i principali gruppi alimentari e trasportiamoli nell’alimentazione dei bambini per scoprirne proprietà, quantità e segreti per proporli nel modo più corretto.

Partiamo dalla categoria frutta e verdura!

  • Consumare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno
  • Per poter ottenere tutti questi benefici è importante variare nell’alimentazione dei nostri bambini il più possibile i tipi di frutta e verdura, provandone sempre nuove varietà che si trovano disponibili sul mercato in base alla stagionalità dell’alimento.

FRUTTA E VERDURA: COME E PERCHÉ

  • Frutta e verdura possono essere consumate in ogni momento.
  • Fatte di acqua e fibra alimentare, hanno poche calorie, ma sono ricche in zuccheri, vitamine, minerali e sostanze naturali vegetali.
  • La frutta può essere offerta intera, spremuta, tagliata a pezzetti o ridotta in purea.
  • Le verdure possono essere consumate crude o cotte, congelate, in scatola o disidratate, e possono essere preparate intere, tagliate a pezzetti o passate. Per una maggiore sicurezza del tuo bambino, fai attenzione al rischio di soffocamento.
  • Ogni tipo di frutta e verdura ha un suo specifico contenuto di nutrienti in funzione della sua diversa colorazione: per cui è importante mangiare frutta e verdura di tutti i colori!
  • È importante anche porre attenzione alle modalità di conservazione: tra il momento in cui sono raccolti e quello in cui sono consumati dovrebbe passare un lasso di tempo breve per limitare la dispersione di vitamine e altri importanti nutrienti.
  • Riscoprire la stagionalità degli alimenti e rispettarla è il modo migliore per consumare la frutta e la verdura più profumate e saporite e risparmiare.

PORZIONI 

Frutta

1-3 anni: 100 g

3-6 anni: 120 g

6-9 anni: 150 g

Verdura cotta

1-3 anni: 60 g

3-6 anni: 80 g 6-9 anni: 120 g


CEREALI E PATATE


In questo gruppo di alimenti includiamo pane, pasta, riso e cereali in chicco (preferibilmente integrali) e patate.

CARBOIDRATI: COME E PERCHÉ

  • Pasta, riso e pane, ancora oggi la base dell’alimentazione italiana, sono alimenti ricchi in carboidrati (amido), proteine, vitamine (specie vitamina B1) e fibra. 
  • L’amido è una fonte di energia subito disponibile per il corpo.
  • Se ne consiglia il consumo di 4 porzioni al giorno cercando di variare il tipo di cereale – grano duro (pasta, couscous), grano tenero (pane), farro, riso, mais, grano saraceno, avena e quinoa – e consumando anche quelli integrali. È preferibile limitare il consumo di patate (massimo tre porzioni a settimana) perché sono assimilabili velocemente e sono associate ad un ridotto senso di sazietà.
  • È consigliabile consumare pane prodotto con farine integrali, che mantengono la crusca e il germe del chicco di grano, lievitato naturalmente.
  • Gli alimenti integrali contengono delle sostanze come i composti fenolici, i carotenoidi e la vitamina E, che svolgono un’azione antiossidante e antiinfiammatoria, migliorano la microflora intestinale e, avendo un basso indice glicemico, incidono positivamente sui livelli di insulina e di zuccheri nel sangue, per il contenuto in fibre alimentari.

PORZIONI

Pasta e cereali in chicco

1-3 anni: 50 gr

3-6 anni: 60 gr

6-9 anni: 70 gr

Patate

1-3 anni: 80 gr

3-6 anni: 120 gr

6-9 anni: 180 gr

Pane

1-3 anni: 20 gr

3-6 anni: 30 gr

6-9 anni: 40 gr


LATTE E DERIVATI

In questo gruppo rientrano il latte, lo yogurt, i formaggi freschi e stagionati e tutti i prodotti derivati dal latte.

LATTICINI: COME E PERCHÉ

  • Latte e derivati sono la fonte principale di calcio, vitamina D, ma anche una fonte di proteine, vitamine del gruppo B e altri sali minerali.
  • Il latte parzialmente scremato è ottimo a colazione, da alternare con lo yogurt, insieme a cereali (soprattutto pane e altri prodotti da forno) e frutta.
  • Un frullato con latte o yogurt e frutta fresca è un’ottima merenda

FREQUENZA DI CONSUMO

  • L’assunzione di latte/yogurt consigliata è di 2/3 porzioni al GIORNO, mentre per i formaggi si consigliano 2/3 porzioni a SETTIMANA.
  • Preferire ai formaggi stagionati quelli freschi, che sono meno grassi e meno salati.

PORZIONI 

Formaggio fresco

1-3 anni: 30 gr

3-6 anni: 40 gr

6-9 anni: 50 gr

Formaggio stagionato

1-3 anni: 20 gr

3-6 anni: 30 gr

6-9 anni: 30 gr

Fonte dati

  • https://piccolipiuinforma.it
  • LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana)
  • SINU (Società Italiana di Nutrizione Umana)